T-shirt personalizzate per l'estate, per creare un bel gruppo

Stampa di T-shirt personalizzate a Milano per qualsiasi occasione, perfette per creare un gruppo

Durante l'estate i vari paesi organizzano feste, gite, escursioni - e chi più ne ha più ne metta -  per i bambini. Per formare davvero un gruppo, per creare quella sensazione di “insieme”, le t-shirt personalizzate sembrano essere davvero un'ottima idea, per di più a costi veramente contenuti. Pensate anche ad una gita fuoriporta per le famiglie: non sarebbe bello proporre una maglietta uguale per tutti, che rechi scritto il nome del paese, il nome del progetto e una bella immagine evocativa? Oppure ancora, pensate alle scuole che organizzano i campi estivi e agli oratori che programmano i grest per i bambini: anche in questo caso una bell'indumento colorato, personalizzato, dà proprio l’idea del “tutti per uno, uno per tutti”!


L’evoluzione delle T-shirt personalizzate: da canottiere a capispalla

Secondo Giorgio Armani - che possiamo ritenere senza tema di smentita lo stilista per antonomasia - la t-shirt è “l’elemento più essenziale e forse il più sexy nel guardaroba dell'uomo moderno". Eppure questo capo di abbigliamento era originariamente concepito come una canottiera. La sua invenzione sembra risalire agli inizi del XIX secolo ed il suo nome deriva dal fatto che la sua forma assomiglia alla lettera T.
Essa divenne un capo standard per i militari come indumento intimo e fu commercializzata come tale per decenni. Fu solo dopo la seconda guerra mondiale che fu promossa a capospalla, divenendo il simbolo del ragazzo ribelle negli anni '50: Marlon Brando ne indossava una bianca in “Un tram chiamato desiderio”, celebre film del 1951 e ne “Il selvaggio” del 1953,  così come James Dean in  “Gioventù bruciata” e Paul Newman nel suo ruolo di Eddie Felson ne “Lo spaccone”, il giocatore di biliardo più cool mai visto sul grande schermo!


T-shirt personalizzate: le origini di un capo davvero trendy

Il credito della prima maglietta stampata - perlomeno indossata in una foto - va spesso a quella della Army Air Forces Gunnery Schools, apparsa sulla copertina della rivista “Life” del 13 luglio 1942. Topolino seguirà l'esempio pochi anni dopo come stampa in esclusiva per Tropix Togs, una società fondata da Sam Kantor a Miami, in Florida.
Diviene, poi,popolare attraverso il movimento hippy e negli anni '70. Una delle t-shirt grafiche più famose di tutti i tempi è la faccina gialla, che è stata probabilmente la prima emoticon della storia. Tuttavia, il primo premio per quella in assoluto più famosa va senza ombra di dubbio all'iconica maglietta Marilyn Monroe di Andy Warhol, che è un cult tuttora riprodotto.
Un’ulteriore curiosità - una vera chicca - consiste nel fatto che solo nel 1920 il termine "t-shirt" fu inserito nel dizionario inglese, grazie a F. Scott Fitzgerald che fu il primo ad adoperare la parola nel suo romanzo “Di qua dal Paradiso”!
Avete un messaggio che siete pronti a diffondere? Fateci sapere! Da Seriprint ne stampiamo di super morbide: fatele indossare ai vostri gruppi e dite al mondo “chi e cosa siete” in un modo semplice ed economico!


Vedi anche
01/03/2017
09/08/2018
06/05/2019
12/04/2018
Magliette
17/06/2019
20/05/2019
Archivio